full screen background image

“A rugby si gioca con le mani e con i piedi, ma in particolare con la testa e con il cuore.” DIEGO DOMINGUEZ

Abbiamo lottato, dato tutto, ma questa volta non è stato sufficiente. Nel match che segnava il nostro ritorno in serie B, il XV allenato da Andrea Barp ha disputato un primo tempo eccezionale, mentre nella ripresa, a corto di cambi in prima linea, ha patito chili e freschezza dei canguri.
RUGBY FELTRE: De Boni, Maccagnan, G. Perotto (15' st Iacono), Dall'Omo, Della Dora, Zannin, Sommariva, Bellumat (40' pt - 2' st Ongaro), E. Perotto, Stefani, Bortolot (15' st Strappazzon), Bertelle, M. Perotto, Zancanaro, Belfi. Allenatore Andrea Barp.
RUGBY PAESE: Geromel, Casarin, Furlan (13' st Stella), Cerban (27' st Moro), Passuello, Brunello, Zanatta (27' st De Rovere), Serrotti, Cavallo, Santolin, Xhafa, Fornarolo (20' st Durigon), Deoni (24' st E. Ceccato), Gigliodoro (1' st Zara), E. Ceccato (1' st Simionato) (35' st  Gigliodoro). Allenatore Manuel Bergamo.
ARBITRO: Stefano Traversi di Rovigo.
MARCATORI: nel I° tempo 31' cp Zannin, 33' meta E. Ceccato ntr, 42' drop Zannin. Nel II° tempo 4' meta tecnica Paese tr Brunello, 22' meta Serotti ntr, 33' meta tecnica Paese tr Brunello, 43' meta Zannin tr Iacono.
NOTE: cartellini gialli 40' pt Furlan, 3' st Stefani.
 
I complimenti del tecnico trevigiano Manuel Bergamo, a fine partita, la dicono lunga sulla bontà della nostra prova. L'ex mediano di mischia della Benetton ha evidenziato che 37' di gioco effettivo in serie B sono qualcosa di fuori dall'ordinario e che buona parte del merito è stata pure del Feltre, per la disposizione al gioco che ha saputo dimostrare.
I ritmi del primo tempo sono sembrati veramente da rugby di livello.
In quasi tutte le fasi del gioco ci siamo sostanzialmente equivalsi con una formazione che è scesa dalla A e che reciterà un ruolo da protagonista in B. Difensivamente, sia di squadra, sia nell'uno contro uno, Bortolot e compagni sono stati eccellenti, la rimessa laterale ha funzionato a dovere, mettendo pure pressione a quella avversaria. Purtroppo, nel secondo tempo, con gli ingressi nel Paese di Zara e Simionato, in mischia ordinata la musica è cambiata.
Le assenze di Bordin, Funario e Conte non hanno concesso quel ricambio che sarebbe stato necessario.
Ripartiamo, però, con fiducia e da quanto di buono è stato fatto, come la reazione del finale di partita, quando dapprima abbiamo difeso con i denti la linea di meta, quindi siamo andati a segnare con Checco Zannin.

© 2016 ASD Rugby Feltre

Via Negrelli 5 - CP 73

32032 Feltre (BL)

Codice Fiscale 82003790258

Partita IVA 00287570253

Codice società 190776

Sponsored by Partita Tripla